Cerca Login | Registrazione  
 
 
 
calibra interno volante
 
calibra monitor sportello
 
calibra tetto
 
calibra fuse
WOOFER PHONOCAR 16MM 02 737 MYDRANGES 02 703
calibra sportello dx ingr
 
calibra sub
MONITOR ALPINE TMEMT780EM
calibra 2 monitor
 
calibra fuse alto
WOOFER PHONOCAR 02 738 TWEETER 02 425
calibra sedile dx
AMPLIFICATORE PHONOCAR PH 2000 DREAM
calibra sedilesx
JVC KD AVX77
calibra cd posteriore
 
calibra-jvc-
schema
 

 

OPEL CALIBRA 2.0 16v

 

L'impianto audio-video è realizzato su una Calibra 2.0 16v e rispecchia la filosofia del Doppio Fornte Bilanciato a Prevalenza Anteriore, con possibilità di decodifica Dolby Digital 5+1.

 

Il fronte anteriore a 5 vie è composto da quattro coppie di woofer Phonocar 02/737, due coppie di midrange a cono Phonocar 02/703, una coppia di midrange a cupola Phonocar 02/311, una coppia di tweeter Phonocar 02/428 ed una coppia di supertweeter Technology ls plan.

 

Il fronte posteriore è composto da una coppia di midwoofer Phonocar 02/738 e da una coppia di tweeter 2/420.

 

Il canale centrale è invece composto da una coppia di midwoofer 02/729 e da un tweeter 02/420.

 

Il canale ambienza è invece costituito da quattro coppie di midrange Phonocar 2/310 e da due coppie di tweeter Phonocar 2/425.

 

Il subwoofer dispone di due driver Audiotec d 12 pollici in cassa chiusa.

 

Tutta l'amplificazione è affidata a 4 amplificatori Phonocar Deam, che provvedono a “sfamare” interamente l'impianto. Il filtraggio è misto attivo-attivo, ed è effettuato dal processore Alpine PXA-H701 che, oltre ad effettuare la decodifica Dolby Digital 5+1, rilancia in cascata il segnale front1 ad crossover attivo Autotek che si occupa della medioalta del fronte anteriore, il segnale rear ad un crossover attivo Phonocar a 2 vie per filtrare attivamente i canali rear, e filtra attivamente tramite il canale front2 i woofer anteriori. Il canale centrale ed il subwoofer vengono a loro volta filtrati in attivo di relativi canali del PXA-H701. I supertweeter ed il canale centrale sono filtrati in passivo tramite crossover autocostruiti.

 

Il cuore dell'impianto è costituito dall'Alpine VPA-B222r, al quale è collegato il monitor touch screen 8” Alpine TME-M860 ed i due monitor da poggiatesta Alpine TME-770. Al VPA sono collegate tutte le sorgenti audiovideo, composte da: DVD Changer Alpine CHA-S690, Lettore DVD Alpine DVA-5205, decoder DVB-T Alpine TUE-200, nonché il navi NVE-099 e la sorgente DVD posteriore JVC KD-AVX77 ed una PlayStation2 slim. E' presente inoltre nel portellone posteriore un quarto monitor Phonocar da 11” con canale ambienza già citato.

 

Il segnale video viene gestito tramite una centralina Alpine VPS-431 che smista i segnali audio-video ai quattro monitor, garantendo la possibilità di utilizzare in maniera separata ogni singola sorgente, rilanciandola al monitor desiderato, tramite l'ausilio di cuffie wireless Phonocar per i sedili posteriori.

E' quindi possibile, ad esempio, utilizzare il navigatore sul monitor anteriore, la PS2 slim su uno dei due monitor posteriori e la sorgente DVD posteriore JVC sull'altro monitor.

 

La realizzazione ha comportato il rifacimento totale degli interni della Calibra, a partire dalle portiere anteriori e posteriori, proseguendo sul tunnel centrale dal cruscotto alla spalliera posteriore, cruscotto superiore con canale centrale e medioalta, montanti, poggiapiedi del sedile anteriore passeggero, per finire alla ricostruzione totale del cielo con una struttur integrante i cassettini di una Golf Plus per ricreare dei comodi portaoggetti.

Anche il bagagliaio, ovviamente ha ricevuto una ricostruzione completa, pur mantenendo un discreto volume di carico. Per finire, anche l'ampio portellone posteriore è stato completamente ricostruito per ospitare il monitor Phonocar da 11” ed il canale ambienza, più che altro a scopo demo durnte l'esposizione della vettura nei raduni.

 

L'alimentazione è stata a sua volta oggetto di particolarissime attenzioni, a partire dal raddoppio dei vani presenti nel vano motore, per i quali è stato necessario ricostruire tutte le strutture di sostegno, per poter ospitare la batteria principale Kinetik ed una batteria secondaria Optima 4.2 Yellow Top.

 

Tutto il cablaggio, compresi i cavetti più insignificanti, sono stati rivestiti con garza in teflon, colorata a seconda dell'impiego.

 

Dal punto di vista dell'elaborazione estetica interna sono stati utilizzati accessori MOMO Design, tra cui. Pomello cambio, pedaliere, leva freno a mano, battitacchi, portabollo ecc...

 

L'estetica esterna ha comportato la sostituzione dei cerchi originali con i MOMO Design da 17”, gommatura Bridgeston Potenza (anteriori 215/40/17 – posteriori 215/45/17), assetto super-ribassato Eibach, collettori 4 in 1 e terminale di scarico Supersprint, rimappatura centralina e filtro a cono sportivo. Alettone posteriore con terzo stop. Nel vano motore tutti i manicotti sono stati rivestiti con calza metallica di color rosso.